Recital CIAO EDITH con Alessandro Quasimodo e Miriana Ronchetti

Edith 09-16 0192_1Edith 09-16  0022_1 copiaEdith 09-16  0006_1 copia

Autrice e regista del recital Miriana Ronchetti

Autrice e regista del recital Miriana Ronchetti

“CIAO EDITH”  con Alessandro Quasimodo e Miriana Ronchetti. Info: teatroarte@iol.it

 L’usignolo meraviglioso di Francia che ha rapito il mondo con la sua voce.

Con un pensiero agli artisti passati, presenti e futuri, la compagnia teatrale orizzonti inclinati associazione artistica, dedica un Recital speciale, d’eccezione, ad un’artista unica e sola: Edith Piaf

 “CIAO EDITH”, la storia, la vita, le canzoni, le immagini, brevi filmati di una grande artista. Un recital di Miriana Ronchetti omaggia la Piaf, l’usignolo meraviglioso di Francia che ha rapito il mondo con la sua voce.

L’atmosfera in cui sarà trasportato il pubblico sarà quella di un Cabaret tipico francese anni 30, dove troverà poeti, artisti, musicisti, ballerine, impersonati dagli allievi del corsi di teatro recitazione della Compagnia teatrale Orizzonti Inclinati, mentre gli attori Alessandro Quasimodo e Miriana Ronchetti saranno accompagnati sul palco dai ballerini Gabriella Ghielmetti e Mattia Buffi Scuola Atelier del Tango Lugano e dal fisarmonicista Luigi De Rosa.  Al pianoforte Riccardo Quadri.

Miriana Ronchetti, autrice dello spettacolo, si è basata sul libro autobiografico di Edith Piaf “Au bal de la Chance nel quale l’artista racconta le glorie e i dolori della sua esistenza. L’infanzia misera, le prime esibizioni di strada, gli incontri decisivi con l’impresario Louis Leplée e poi con gli altri uomini che segneranno la sua vita, da Maurice Chevalier a Jean Cocteau. Rivivono gli anni difficili dell’infanzia, le emozioni provate al debutto e tutta la sua vita passionale. Racconta il delirio del pubblico dei teatri di tutto il mondo e le amicizie illustri, gli amori sfortunati, i gravi lutti subiti, il rapporto tormentato con l’alcol e con le droghe. Tutto nella voce di una donna inquieta e complessa, che segue le curve e gli intrecci della propria memoria. La bella voce di Alessandro Quasimodo conferisce allo spettacolo un tocco di grande qualità artistica.

 A disposizione Book fotografico e rassegna stampa

Show Buttons
Share On Facebook
Share On Google Plus
Share On Linkdin
Hide Buttons
Animated Social Media Icons Powered by Acurax Wordpress Development Company
Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On YoutubeVisit Us On Linkedin